La ragazza dell’estate

– di Mino Rossi

Irrompe l’estate. Bellezze al bagno, paparazzi all’agguato delle star sulle spiagge e sulle barche. Bikini e topless. Sulla passerella del fascino sono apparse quest’anno l’australiana Samantha Harris, la sudafricana Landi Swanepoel, l’americana Jessica Biel, l’audace Carmen Electra e Rima Fakih prima Miss America musulmana. Ma è una sportiva la più bella: Federica Pellegrini, la nuotatrice veneziana primatista mondiale. Una ragazza complicata, ma affascinante. Alta, bionda, levigata dai massacranti allenamenti in piscina.
Obiettivo le Olimpiadi di Londra nel 2012. Poi una carriera da top-model.

Luglio, il bene che ti voglio. T’inseguo e m’arravoglio. Mare, mare, mare. Bellezze al bagno. Bikini, monokini, topless. Sotto il vestito, niente. Sopra la pelle, meno di niente. Donne sfolgoranti sui rotocalchi patinati. Avanzano nuove bellezze. Non possiamo fermarci a Samantha Fox, la bellezza britannica sopravvissuta agli anni Ottanta. E neppure alla esplosiva Scarlett Johansson che ha 26 anni ed esplode ancora. Ma bisogna rinnovarsi.
A maggio mi si rivela Samantha Harris, australiana, broncio seducente, 19 anni, padre tedesco, madre aborigena, il giusto mix per la sua straordinaria bellezza spalmata su un metro e 80 di fascino. In Sudafrica, mi resta negli occhi la madrina del pallone mondiale, Landi Swanepoel, 31 anni, famosa per uno spot in cui impersona Anita Ekberg, una somiglianza incredibile con Brigitte Bardot.

In giugno sono stato travolto da Jessica Biel, 28 anni, del Minnesota, una cascata di capelli sulle spalle nude, eletta dai magazine americani come la ragazza più bella e più sexy del mondo. Choccato senza pietà da Carmen Electra, americana di Cincinnati con ascendenze Cherokee, protagonista ai Tv Awards con una danza spregiudicata in tanga nero e giarrettiere, sfrontatamente nuda su un piatto d’argento da una copertina di “Playboy”. Ammaliato da Rima Fakih, 24 anni, origini libanesi, sfolgorante bellezza bruna, prima ragazza musulmana eletta Miss America.
Non ho mai dimenticato Pamela Anderson, la turbolenta canadese di “Baywatch”. Aveva 25 anni quando mi planò in casa dal teleschermo e dalle onde di Malibu, California. Ora ha 43 anni, ma il suo fascino biondo colpisce ancora. Se però devo dare un oscar per la ragazza dell’estate mi fermo e insisto su Federica Pellegrini, 22 anni, veneziana di Mirano, primatista mondiale del nuoto, un metro e 77, peso forma 65 chili. Miss Piscina senza confronti. Cocciuta, egocentrica, lunatica, malinconica, possessiva, gelosa e pazza per i tacchi alti.

Buttata in acqua a sette anni dalla madre Cinzia perché imparasse a nuotare nella piscina di Mestre. Punta alle Olimpiadi del 2012 a Londra. Poi le passerelle della moda. Corpo levigato dai massacranti allenamenti che la trattengono in piscina cinque ore al giorno, forse più. Diplomata in ragioneria. Universitaria, facoltà di psicologia a Padova. Il padre, Roberto, barman, è il suo coach segreto. Dalle sfide con lui sono nati tanti primati.
I tatuaggi di Federica sono diventati sette, l’ultimo in ricordo del suo maestro e guida Alberto Castagnetta scomparso nell’ottobre scorso. Cominciò a 14 anni a farsi tatuare da Lorenzo Mepitello a Jesolo. Un traghetto sulla caviglia destra perché è nata nell’anno cinese del drago. Il simbolo tribale sul fondoschiena a 15 anni significa passione per il rock duro e la ribellione. L’araba fenica sul collo a 17 anni. Il tatuaggio sullo schiena, “nient’altro che noi”, per sottolineare il legame col fratello Alessandro. Sul piede destro la scritta “Balù” in omaggio al fidanzato Luca Marin. Dopo i trionfi dell’Olimpiade di Pechino, le code della fenice sul collo del piede sinistro. E ora sul fianco sinistro tre rose: una bianca simbolo di purezza e amore, le altre due rosse, su una delle quali c’è il nome di Alberto Castagnetti.

Sotto le rose, le onde del mare. Sopra, una libellula.
Fidanzata con Luca Marin, nuotatore, saraceno della provincia di Ragusa, alto 1,86, sottratto dalla veneziana burro e miele alla francese Manaudou. Una love story delle piscine.
Ghiotta di cappuccini con la schiuma, di pizza e degli amaretti della mamma, Federica gira su una 500 color celeste. Corre di più in acqua. Fotografata in topless dalla rivista “Fox Uomo”, ma si coprì i seni con le mani.
Nuda, invece, e dipinta d’oro su “Vanity Fair”. Federica è la ragazza dell’estate. Bracciate per vincere, sex-appeal per convincere. Una ragazza d’oro, capelli e medaglie compresi. Un fisico da impeccabile dea greca col dolce sottofondo veneziano. Fisico esplosivo, senza trucchi. Una ragazza da mare.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *